Dada Masilo – Swan Lake

Disponibilità

Aprile 2014

Programmi

Giovane coreografa e danzatrice sudafricana innovativa e grintosa, Dada Masilo firma con Swan Lake lo spettacolo più allegro dell’anno, trionfo all’ultima Biennale della danza di Lione.

Nata a Johannesburg in Sudafrica, studia alla Dance Factory di Johannesburg e prosegue i suoi studi a Bruxelles alla PARTS, Performing Arts Research e Training Studios, creata da Anne Teresa de Keersmaeker.
Rapidamente diventa una delle danzatrici e coreografe più famose in Sudafrica. Partecipa a numerosi Festival, tra i quali il Dance Umbrella, ottenendo vari riconoscimenti, e forma a sua volta giovani danzatori, tiene regolarmente workshop negli Stati Uniti.
È una coreografa innovativa e una danzatrice grintosa, i suoi Romeo e Giulietta del 2008 e Carmen del 2009, presentati in Tanzania, Mali, Messico e Israele, elaborano a suo modo il balletto classico.
Nel 2011 partecipa al Festival Anticodes di Brest e al Festival Fragile Danse al Teatro des Bouffes du Nord con il solo The Bitter end of Rosemary, sulla figura di Ophélie dell’Amleto di Shakespeare, donando alla follia del personaggio una nuova forma espressiva che ne rivela la sua estrema vulnerabilità.
Firma inoltre lo spettacolo Refuse the hour insieme all’artista e regista William Kentridge e il passo a due In Creation con Gregory Maqoma.

Swan Lake è la sua ultima creazione. Accompagnata da ballerini africani, Dada Masilo si appropria dei tutù, delle punte, dei temi, della musica di questo grande classico di Čajkovskij. Nel pieno rispetto del balletto originale lo rende “sudafricano”, gli dona nuova vita e nuova energia, incrociando i temi del rapporto tra i sessi, dell’omofobia e di un continente devastato dall’AIDS. La coreografia unisce virtuosamente la danza sulle punte e la danza contemporanea a marcate influenze africane con un’energia esplosiva e uno spiccato umorismo.
Swan Lake ci regala un momento esaltante di pura danza che rivisita con intelligenza e passione il repertorio classico.
“Quasi sconosciuta al pubblico, la sudafricana Dada Masilo, 27 anni, firma con “Swan Lake” lo spettacolo più allegro dell’anno. Trionfo alla Biennale della danza di Lione e al Museo du Quai Branly di Parigi, in questa rilettura de “Il Lago dei cigni” Dada Masilo osa inserire un Principe gay, dei tutù neri come la pelle dei danzatori e un marcato umorismo…”
Paris-Match – 20 dicembre 2012 – Philippe Noisette