Slava’s Snowshow

Disponibilità

Dicembre 2013, marzo -aprile 2014

E’ considerato “il miglior clown del mondo”. Il suo Snowshow è definito come “un classico del teatro del XX secolo” (The Times, Londra).
La fama è arrivata inaspettatamente presto, per Slava Polunin, e da quel momento non lo ha più abbandonato. Ciò è probabilmente dovuto al fatto che Slava non fa mai le cose “così, tanto per fare”. Tutto, nella sua vita, è ponderato e accuratamente soppesato; persino le imprese più pazze, più incredibili, più avventurose. E nel raggiungere i suoi scopi è concreto, tranquillo e imperturbabile.
La sua eccentrica pantomima, che lui amorevolmente definiva con ironia “idiozia espressiva” (“Expressive Idiotism”) gli è valsa una grande popolarità.

Lo spettacolo è una sequenza di sorprendenti magie. Una nevicata di carta che infuria su tutta la sala, enormi, leggerissimi e colorati palloni che planano sulla platea, cinque clown che danno gas a una rappresentazione poetica e candida, dispettosa e imprevedibile, gioiosa e atletica, in bilico tra happening e circo.

Slava’s Snowshow può essere descritto come uno spettacolo in movimento, in continua evoluzione di idee, innovazioni ed invenzioni.