ATERnews

Mentre stavamo chiudendo questo numero di ATERnews, nel quale abbiamo vo-luto dare una particolare attenzione alle scuole, all’indomani della loro apertura, e al rapporto tra scuola e teatro, l’aggravarsi della pandemia da Covid-19 ha nuova-mente imposto la chiusura dei teatri e contemporaneamente messo gli adolescenti e i ragazzi in una difficile condizione di didattica a distanza. Come è stato sottolineato ampiamente, ciò significa privarli di quelle relazioni sociali con i coetanei, indispensabili alla formazione della loro identità e alla loro crescita, che solo la scuola in presenza può garantire e sottrarli nel contempo a quelle opportunità offerte dal Teatro ragazzi per assumere uno sguardo più ampio sulla realtà, coltivare un pensiero altro, sperimentare quelle emozioni che l’esperienza teatrale consente.
La chiusura dei teatri ci ha posto subito di fronte alla domanda sul come affrontarla, aprendo immediatamente una riflessione più ampia sul come mantenere in vita le relazioni con il pubblico, quello giovane, quello adulto e più maturo, quello più colto e quello in condizioni più sfavorevoli o di difficoltà, in quella logica di teatro come servizio pubblico, necessario al benessere dei cittadini, che costituisce un riferimento costante della nostra azione.
Pur consapevoli che il teatro sul web non potrà mai sostituire lo spettacolo dal vivo, e pur non disponendo degli strumenti e delle risorse tecnologiche dei grandi teatri, non abbiamo però certo voluto rassegnarci al silenzio o all’inerzia.
Con i teatri, con i Comuni, con le compagnie, abbiamo così lavorato per un teatro a distanza, che mantenesse vivi i legami tra noi e il desiderio di ritrovarci in presenza appena sarà possibile. Il progetto sul quale siamo impegnati è quello di un calendario di spettacoli in streaming a partire da quelli che, per quanto in numero ridotto, avevamo previsto nei vari Cartelloni per gli ultimi mesi del 2020 e i primi del 2021. Lo stiamo arricchendo con altre iniziative culturali, che con i territori abbiamo individuato anche per testimoniare la ricchezza delle diverse realtà.
Di questo progetto, Teatri nella Rete, vi parleremo nel prossimo numero.
Sarà anche un modo per mantenere un filo rosso con Teatri di vicinanza, il progetto che ci ha accompagnato durante il lockdown della primavera scorsa e che ci ha consentito di mantenere aperto il dialogo con gli spettatori, i teatri e le comunità di cui fanno parte.

Orsola Patrizia Ghedini


Nel numero 3:

Documenti

ATERnews n. 2_2020

Tipo : PDF Dimensione : 4.20 Mb

ATERnews n. 3_2020

Tipo : PDF Dimensione : 5.60 Mb

ATERnews n. 1_2020

Tipo : PDF Dimensione : 4.17 Mb